BORSA: commento di chiusura

MILANO (MF-DJ)--Fine settimana in calo per il listino milanese, con il Ftse Mib che ha perso l'1,1% a 18.698 punti, in linea con le principali piazze europee.

A pesare sul sentiment del mercato i crescenti contagi da coronavirus, in particolare in Europa, dove si è tornati a temere un nuovo lockdown in diversi Paesi, tra cui Regno Unito, Francia e Spagna.

Nel frattempo, Wall Street, dopo un avvio debole, prosegue la seduta sopra la parità (Dow Jones 0,32%, Nasdaq Composite 1,19%), con gli investitori che si muovono comunque prudenti, valutando l'incertezza legata da un lato ai ritardi su ulteriori stimoli fiscali, dall'altro alle elezioni statunitensi.

Sul fronte dei dati macro, gli ordini di beni durevoli negli Stati Uniti, secondo la lettura preliminare di agosto, sono aumentati dello 0,4% a livello mensile. Il dato è nettamente al di sotto del consenso degli economisti, che si aspettavano invece un aumento dell'1,5% m/m.

Quanto all'Eurozona, la massa monetaria M3 ha registrato ad agosto un incremento del 9,5% su base annuale, in rallentamento dal 10,2% registrato a luglio e sotto le attese del consenso degli economisti al 10,5%.

A piazza Affari, in deciso rialzo Banco Bpm ( 2,35%), che ha proseguito i guadagni della vigilia, con il mercato che si è concentrato sulle indiscrezioni circa la possibilità di M&A.

In calo, invece, Bper (-5,28%), Mediobanca (-2,39%), Unicredit (-2,3%), Intesa Sanpaolo (-1,8%).

Intorno alla parità le utility: Terna 1,52%, Snam 0,85%, Enel -0,47%, Hera -0,63%, Italgas -0,74%, A2A -0,91%.

Focus su Atlantia (-2,42%), dopo che secondo MF la Cdp avrebbe avrebbe dato 7 giorni di tempo all'azienda per trovare un accordo dopodichè abbandonerá definitivamente il tavolo delle trattative.

In flessione gli industriali; in particolare Pirelli (-2,8%), Stm (-2,42%), Fca (-1,37%), Ferrari (-1,27%), Cnh I. (-0,59%), B.Unicem (-0,93%). In territorio positivo, invece, Leonardo Spa ( 0,54% a 4,98 euro), su cui Banca Akros ha confermato il rating buy e tp di 8,5 euro per azione dopo la notizia che il Ceo ha comprato 100 mila azioni con una spesa di circa 500 mila euro.

Tra le mid cap, in rally Danieli ( 9,7% a 13,34 euro), in scia ai giudizi positivi degli analisti dopo l'annuncio della conversione delle

azioni di risparmio in ordinarie e del dividendo extra da 1,2 euro/azione. Kepler Cheuvreux e Mediobanca Securities hanno promosso il titolo rispettivamente a buy e a outperform.

Sull'Aim, in lieve calo Farmae (-0,71%), dopo i risultati del primo semestre 2020. Denaro su Digital Magics ( 0,53% a 3,78 euro), su cui Banca Akros ha confermato il rating accumulate e tp di 6,7 euro per azione.

cm

(fine)

MF-DJ NEWS

2517:48 set 2020