BORSA: commento di chiusura

MILANO (MF-DJ)--Chiusura sulla parità per il listino milanese, con il Ftse Mib che, dopo una seduta in lieve rialzo, ha rallentato segnando -0,25% a 22.441 punti a fine seduta, in linea con le principali piazze europee.

Focus poi sulla situazione politica italiana, in vista del voto di fiducia al Senato, previsto per questa sera. Il premier Giuseppe Conte, ha esaltato il valore della politica per lanciare un nuovo appello ai volenterosi affinchè sostengano il governo con l'obiettivo di portare il Paese fuori dall'emergenza.

Sul fronte dei dati macro, migliore del previsto lo Zew a gennaio a 61,8 punti dai 55 di dicembre.

Nel frattempo, Wall Street prosegue la seduta in rialzo (Dow Jones 0,31%), con gli occhi del mercato puntati da un lato sulle trimestrali, dall'altro sull'intervento in corso del neo Segretario al Tesoro Yellen alla commissione finanziaria del Senato.

Quest'ultima ha affermato che lavoreranno "con l'Ocse per limitare il dumping fiscale".

Il candidato a segretario di Stato del presidente eletto statunitense, Joe Biden, inoltre, all'audizione di oggi in commissione al Senato ha confermato che dirá che la Cina e la Russia sono sempre piú rivali degli Stati Uniti, aggiungendo che spera di occuparsi di politica estera con piú umiltá e rispetto per i diplomatici statunitensi rispetto all'amministrazione Trump.

A piazza Affari, sotto i riflettori anche oggi Stellantis ( 2,60%) su cui Ubs e Intesa Sanpaolo hanno ha assegnato il rating buy. "La fusione creerá valore per 25 mld di euro", ha affermato Carlos Tavares, ceo del gruppo.

Seguono Cnh I. ( 1,03%), B.Unicem ( 0,61%), Prysmian ( 0,92%) e Leonardo Spa ( 0,14%). In rialzo anche Diasorin ( 3,01%) e S.Ferragamo ( 1,20%).

Debole il settore bancario con lo spread Btp/Bund che ha chiuso a quota 111,354 punti base, in attesa del voto di fiducia di oggi al Senato: Mediobanca -1,76%, Bper -1,43%, Banco Bpm -0,56%, Intesa Sanpaolo -0,35%, B.Mps -0,92%, B.P.Sondrio -1,26%.

Focus sul comparto oil e oil service: Tenaris -1,11%, Saipem 0,01%, Eni -0,33%. Una recrudescenza di casi di Covid-19 e nuovi lockdown "stanno pesando sul consumo di petrolio e rallentando la ripresa della domanda", ha affermato nel report mensile sul mercato del petrolio dell'Agenzia Internazionale dell'Energia, che ha ridotto le sue previsioni per la domanda nel 2021 di 280.000 barili al giorno a 5,5 milioni di barili al giorno.

In calo Tim (-1,94%), su cui hanno pesato le indiscrezioni di stampa secondo cui è possibile uno slittamento dei tempi per l`esercizio della prelazione da parte di Cdp su Open Fiber.

Sull'Aim, in rally Leone Film G. ( 23,97%), dopo che l'azienda ha siglato un nuovo rilevante accordo pluriennale con Amazon.

cm

(fine)

MF-DJ NEWS

1917:49 gen 2021