BORSA: commento di chiusura

MILANO (MF-DJ)--Prevalgono le vendite sull'azionario nell'ultima seduta di una settimana altalentante per le Borse. Anche Wall Street oggi viaggia in calo, con il Dow Jones che al momento fa segnare un -0,8%.

Tra gli operatori prevale la cautela in chiusura di ottava, con il

mercato che guarda giá a possibili segnali in arrivo dal simposio di

Jackson Hole, in agenda la prossima settimana, con focus in particolare sulla giornata di venerdì, in cui interverrá il numero uno della Fed, Jerome Powell.

Il mercato cerca possibili indicazioni sulle prossime mosse della banca centrale sui tassi, dopo che dai verbali dell'ultima riunione del Fomc della Fed, pubblicati mercoledi' scorso, non sono emerse novita' rilevanti.

La seduta di oggi, sul fronte macro, e' stata priva di dati rilevanti dagli Usa. Passando all'Europa, i prezzi alla produzione in Germania, nel mese di luglio, sono saliti del 5,3% su base mensile e del 37,2% su base annua. Il dato è in accelerazione su base annua rispetto al mese di giugno, quando si era attestato al 32,7% a/a, e ha superato le attese di consenso degli economisti contattati dal Wall Street Journal, che si attendevano un rallentamento al 31,5% a/a.

Milano ha fatto segnare cali piú pesanti rispetto a Francoforte e Parigi, con il Ftse Mib che registra in chiusura un -1,96% a 22.534 punti.

A penalizzare il principale indice di piazza Affari sono stati i bancari, con lo spread sul decennale Btp/Bund in salita a 226 punti base.

Banco Bpm ha ceduto il 3,61%, Bper il 3,2%, Unicredit il 3,68%, Mediobanca il 3,72%, Intesa Sanpaolo il 2,94%.

Ancora in calo, poi Tim, che ha chiuso in ribasso del 3,08%. Tra gli industriali giu' del 1,93% Cnh I., penalizzata dal newsflow di settore dopo i conti sotto le attese di Deere.

pl

(fine)

MF-DJ NEWS

1917:43 ago 2022