BORSA: commento di chiusura

MILANO (MF-DJ)--Ha prevalso la prudenza sui mercati azionari europei, con il Ftse Mib che chiude cedendo lo 0,22% a 21.105 punti.

Sull'equity è stato in atto un consolidamento, con gli operatori che sono rimasti alla finestra in attesa di sviluppi sul fronte delle trattative commerciali Usa/Cina.

Sono infatti giunti messaggi contrastanti dai due Paesi con il Ministero del Commercio Cinese che ha indicato di non avere piani per la ripresa dei colloqui con Washington, contraddicendo quanto dichiarato dal segretario al Commercio, Steven Mnuchin, che prevede la ripresa dei negoziati "a breve".

Sul fronte macro, l'indice dei prezzi al consumo nell'area euro a marzo, secondo la lettura definitiva, è salito dell'1,7% a/a, in linea con le previsioni del consenso e del dato preliminare. Su base mensile, sempre a febbraio, l'inflazione è salita dello 0,7%, anche in questo caso come da attese e da lettura preliminare.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti, l'indice di fiducia dei consumatori statunitensi elaborato dall'Universitá del Michigan, secondo la lettura preliminare di maggio, si è attestato a 102,4 punti, al di sopra del consenso degli economisti a quota 97,7 punti. Il sotto-indice relativo alle aspettative si è attestato a 96 punti, mentre quello relativo alla situazione corrente è risultato pari a 112,4 punti.

A piazza Affari archiviano la seduta in calo i bancari con lo spread sul decennale Btp/Bund a quota 280 punt base: Banco Bpm -3,22%, Ubi B. -2,03%, Unicredit -2,01%, Intesa Sanpaolo -0,6%. Unica eccezione Bper ( 0,18%). Segno meno anche per Saipem (-2,46%) e Poste I. (-2,23%).

Si segnala inoltre che Kepler Cheuvreux ha ridotto la raccomandazione su Generali Ass. (-0,73% a 17 euro) da buy a hold, con prezzo obiettivo confermato a 17,5 euro.

Migliore blue chip è Juventus ( 1,72%). La societá ha reso noto che Massimiliano Allegri non siederá sulla panchina della squadra bianco/nera nella prossima stagione 2019/2020. Positiva B.Unicem ( 0,55 a 19,3 euro), su cui Citigroup ha avviato la copertura con rating buy e prezzo obiettivo a 22,5 euro.

Poco mossa sul resto del listino Anima H. (-0,66% a 3,02 euro), su cui Banca Imi ha ridotto il prezzo obiettivo da 4,8 a 4,4 euro, confermando la raccomandazione buy. Sull'Aim Italia continuano i guadagni per Maps che dopo il 18,72% d ieri chiude oggi a 2,48%, in scia alla notizia che Engineering Ingegneria Informatica ha incaricato Maps di proseguire nello sviluppo e ampliamento della piattaforma Gzoom.

lpg

(fine)

MF-DJ NEWS

1717:45 mag 2019